iCanDo

Can technology help you stop smoking? According to the founders of ICanDo the answer is “yes, absolutely!”. The tool that the Milan-based start-up is using to help smokers beat their addiction is called LifeBox, a smart cigarette holder combined with an app and, of course, a method.
“Most medical studies have shown that the best way to stop smoking is to gradually reduce tobacco consumption,” explains Alberto Bonetti Baroggi, founder of ICanDo and the inventor of the method.
Following installation of the app supplied in combination with the device, the ICanDo method involves an initial test (Fagerstroem test) that serves to define the degree of a user’s dependence on smoking. Based on the user’s score and a series of answers they provide, the software defines a customised reduction graph designed to help them quit smoking gradually.
The device acts as a tool to control cigarette consumption, encouraging users to work toward their goal by regulating their daily cigarette consumption through a process that also involves a dissociation technique (for example the one traditionally linked to coffee consumption) through a forced delay in opening.

 

La tecnologia può aiutare a smettere di fumare? Secondo i fondatori di ICanDo la risposta è “assolutamente sì”. Lo strumento che la startup milanese utilizza per aiutare i fumatori a dare un taglio alla loro dipendenza si chiama LifeBox, un porta-sigarette “intelligente” abbinato a un’app e, naturalmente, a un metodo.
“La maggior parte degli studi medici hanno dimostrato che il metodo migliore per smettere di fumare è quello di ridurre gradualmente il consumo di tabacco” spiega Alberto Bonetti Baroggi, founder di ICanDo e inventore del metodo.
Il metodo ICanDo prevede, in seguito all’installazione dell’app fornita in abbinata con il dispositivo, un primo test (test di Fagerstroem) che serve a definire il grado di dipendenza da fumo. Sulla base di quello e su una serie di informazioni fornite dall’utente, il software definisce una curva di riduzione graduale per arrivare a smettere di fumare.
Il dispositivo agisce come uno strumento per controllare il consumo di sigarette e mantenersi in linea con l’obiettivo regolando il consumo giornaliero delle sigarette, attraverso un percorso che prevede anche una tecnica di “dissociazione” (per esempio quella classicamente legata al consumo di caffè) attraverso un ritardo forzato dell’apertura.