Rejoint

Technology at the service of medicine: Rejoint specializes in the design and production of instruments for the orthopaedic sector. Founded in Bologna in 2015, the company offers everything required to assist patients from the pre-operative phase to the end of rehabilitation.
“Rejoint was conceived from the idea of rethinking the paradigm used to approach knee surgery,” explains Gian Guido Riva, founder and CEO of the company. “The goal is to maximize the potential offered by new technologies to optimize the result of surgical procedures.”
The Rejoint pathway uses CAT scans and data processing to design and create prostheses and even made-to-measure surgical instruments.
“Our procedure saves at least 20 minutes in the operating theatre, providing benefits for the patient’s health and the costs borne by the hospital,” explains Riva.
During the rehabilitation phase, wearable devices featuring a sensor system, and a virtual personal trainer enable the surgeon to monitor the recovery process.

 

Tecnologia al servizio della medicina: Rejoint è specializzata nella progettazione e produzione di strumenti per il settore ortopedico. Fondata nel 2015 a Bologna, l’azienda offre tutto quello che serve per assistere il paziente dalla fase pre-operatoria fino al termine della riabilitazione.
“Rejoint è nata dall’idea di ripensare il paradigma usato per approcciare gli interventi chirurgici al ginocchio” spiega Gian Guido Riva, fondatore e CEO dell’azienda. “L’obiettivo è quello di sfruttare al massimo le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie per ottimizzare il risultato degli interventi”.
Il percorso disegnato da Rejoint prende le mosse dalla realizzazione della protesi attraverso l’elaborazione di un modello sviluppato a partire dalla TAC, passando per la produzione di strumenti chirurgici “su misura”.
“La nostra procedura consente di risparmiare almeno 20 minuti di sala operatoria, offrendo vantaggi per la salute del paziente e per i costi a carico dell’ospedale” precisa Riva.
La fase di riabilitazione, che sfrutta un sistema di sensori e un personal trainer virtuale, è affidata a dispositivi “indossabili” che permettono al medico di monitorare il processo di recupero.